Villafalletto, il comune e Palazzo Maggiori

Villafalletto palazzo Maggiori sede comune13

L’origine di Villafalletto è certamente molto antica: risalgono all’epoca romana i reperti archeologici, ossia tombe, epigrafi e monete con l’effige dell’imperatore Nerone, ritrovati nelle adiacenze del Santuario degli Alteni, ed evidenziati in seguito a rilevazioni aeree.

I primi cenni storici sull’attuale nucleo abitato risalgono al passaggio della giurisdizione sul feudo di Villa da parte di Alineo I, vassallo di Roggiero conte di Auriate, ad Aleramo marchese di Savona.

I ruderi dell’antico castello, ancora visibili sulle rive del Maira, sono rimasti come unici testimoni di quest’epoca. Successivamente, il primo documento che parla della località è del 1163, quando Manfredo I, Marchese di Saluzzo, acquista da alcuni signorotti locali, la Villa.

Non perdete l’occasione di passare di qui a Pasqua quando le Processioni della settimana Santa sono addirittura due, al lunedì e al martedì, grazie alle confraternite del Gonfalone e della Misericordia, una Bianca e l’altra Nera. Ogni cinque anni l’intensità di questo momento raggiunge l’apice con la “Processione Granda del Mortorio” tenuta dalla Confraternita “Nera” che conta oltre 400 partecipanti in costume del 1700 e secondo una “regola” del 1710.

Sappiate, infine, che Villafalletto è nota in tutto il mondo per aver dato i natali a Bartolomeo Vanzetti (la cui casa si trova di fronte al palazzo comunale) che, con Nicola Sacco, fu giustiziato nell’agosto 1927 in un penitenziario del Massachussets per un crimine mai commesso. Il caso fece scalpore e l’ingiustizia subìta suscitò proteste a livello internazionale. La loro riabilitazione, con la conseguente dichiarazione di assoluta innocenza da parte della Giustizia americana, avvenne solo nel luglio 1977.

Sull’ampia Piazza Mazzini si affaccia il Palazzo Maggiori, sede del Municipio dal 1985. Il palazzo è una ricostruzione ottocentesca di un antico edificio nobiliare, e oltre ad essere la sede degli uffici comunali, ospita un archivio storico di notevole importanza, visitabile su prenotazione.

 

stemma_comune

 

 

 

SCOPRI GLI ITINERARI COLLEGATI:

Sapori e profumi dell’Antica Roma

007 Operazione frutta

Villeggiature reali a racconigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...