Palazzo Comunale

3-palazzo_municipio

 

Era il 1387 quando Amedeo di Savoia, principe d’Acaja, entrò a Bene Vagienna scacciando il vescovo d’Asti al quale era assegnato, fino ad allora, il possesso temporale della città. Fu allora che la casa medievale – oggi Palazzo comunale – fu donata alla comunità cittadina.

Tra il Quattrocento e il Cinquecento l’aspetto dell’edificio fu trasformato con decorazioni a grisaille, in accordo con i gusti dell’epoca, ma è nei primi decenni del Settecento che acquisì l’aspetto attuale, con le fasce marcapiano e le decorazioni a marmorino attorno alle finestre.

 

Nel 1728, sulla facciata, furono affissi gli stemmi di Casa Savoia e della città di Bene. La chiusura di una strada permise la realizzazione dell’attuale sala del Consiglio, che fu però dipinta solo a fine Ottocento.

compagnia_SanPaolo

(Scopri il progetto Essenza del Territorio: clicca qui)

 

—> sCARICA lA mAPPA tURISTICA dI  BENE VAGIENNA

 

SCOPRI GLI ITINERARI COLLEGATI:
itinerario_orto_romano

Sapori e profumi dell’antica Roma

itinerario_macchina_tempo

La macchina del tempo