Confraternita dei Disciplinati Bianchi

1-chiesa_disciplinati_bianchi

 

La Confraternita dei Disciplinati Bianchi, o dei Battuti Bianchi, è la più antica di Bene Vagienna: bianco era il vestito indossato dai Confratelli che operavano già nel Quattrocento, sotto la protezione di S. Bernardino da Siena. Da allora l’edificio ha subito numerose trasformazioni, e solo nel corso del XVIII secolo ha assunto l’aspetto che ha oggi. L’interno della Confraternita è arricchito di opere preziose: le pitture, le statue lignee di Ignazio Perucca, e i magnifici stucchi dei fratelli Beltramelli, artisti luganesi che si stabilirono a Savigliano nel 1679.

 

Il monumentale portale d’ingresso è opera dello scultore milanese Gerolamo Canetta. ed è noto come il Portale del Paradiso o dei desideri, per l’intenzione di Napoleone Bonaparte, mai concretizzata, di venirne in possesso. A realizzare la cassa d’organo, risalente al Seicento, furono invece i fratelli cheraschesi Pietro e Giorgio Botto, mentre i due preziosi tempietti intarsiati in avorio, madreperla e tartaruga portano la firma di Pietro Piffetti, ebanista di casa Savoia, noto in tutta Europa per il suo stile unico.

 

Restaurata dall’Associazione Culturale Amici di Bene, la Confraternita, è utilizzata come sala per esposizioni, ed è sede del Museo d’Arte Sacra.

compagnia_SanPaolo

(Scopri il progetto Essenza del Territorio: clicca qui)

 

—> sCARICA lA mAPPA tURISTICA dI  BENE VAGIENNA

 

SCOPRI GLI ITINERARI COLLEGATI:
itinerario_orto_romano

Sapori e profumi dell’antica Roma

itinerario_macchina_tempo

La macchina del tempo