Chiesa di San Rocco

15-san_rocco

 

La Chiesa venne costruita nel 1630 per volere della famiglia Borra, nella speranza che san Rocco preservasse la popolazione benese dalla peste che allora imperversava in Piemonte. E san Rocco, dice la tradizione, esaudì la preghiera, visto che Bene Vagienna fu, insieme a Cherasco, l’unico comune  a scampare miracolosamente all’epidemia.

 Sotto il governo francese la Chiesa fu adibita a teatro (e le attuali via Racchia e via Vittorio Emanuele presero il nome di Rue du Spectacle e Rue du Thèatre), finché, all’epoca della Restaurazione, fu riconvertita ad uso religioso e consegnata alla Compagnia delle Umiliate.

Sopra il bel portale barocco, sulla facciata esterna, si trova un affresco ottocentesco di Andrea Vinai che raffigura la Vergine, Santa Elisabetta e S. Rocco.

 All’interno l’ancona di fondo rappresenta l’ingresso di Maria Vergine al Tempio, mentre una nicchia accoglie la statua del Santo, lavoro dello scultore Minoia di Torino.

compagnia_SanPaolo

(Scopri il progetto Essenza del Territorio: clicca qui)

 

—> sCARICA lA mAPPA tURISTICA dI  BENE VAGIENNA

 

SCOPRI GLI ITINERARI COLLEGATI:
itinerario_orto_romano

Sapori e profumi dell’antica Roma

itinerario_macchina_tempo

La macchina del tempo