Casa Levi

6-casa_levi

 

In questo edificio, che deve il suo attuale aspetto a una ristrutturazione Ottocentesca, vissero i Levi, banchieri benesi. Ne «Il sistema periodico» Primo Levi ricorda che ancora suo padre, Cesare Levi, nacque a Bene Vagienna nel 1878.
Michele, il nonno, era ingegnere e proprietario terriero; Giuseppe, il bisnonno, aveva aperto a Bene Vagienna una banca sulla cui fine incisero pregiudizi razziali e conseguenti maldicenze. Giuseppe morì suicida nel 1888.
In passato la famiglia era conosciuta come «i Levi dei tulipani», perché già nel Seicento possedeva i bulbi di questo fiore d’origine orientale, estremamente costoso.

 Il raffinato monogramma riportato sul ferro battuto del balcone al piano nobile appartiene alla famiglia Turbiglio, che acquisì l’edificio dai Levi. L’immobile fu poi venduto alla famiglia Ravera-De Santis, a cui si deve il restauro delle facciate e il recupero del giardino.

compagnia_SanPaolo

(Scopri il progetto Essenza del Territorio: clicca qui)

 

—> sCARICA lA mAPPA tURISTICA dI  BENE VAGIENNA

 

SCOPRI GLI ITINERARI COLLEGATI:
itinerario_orto_romano

Sapori e profumi dell’antica Roma

itinerario_macchina_tempo

La macchina del tempo